La legge di Stabilità 2007 ha introdotto agevolazioni fiscali per gli stranieri (od anche gli italiani) residenti all’estero per almeno 9 dei 10 periodi di imposta precedenti.

L’agevolazione consiste principalmente in una flat tax di euro 100.000,00 sui redditi prodotti all’estero, al posto delle ordinarie aliquote progressive dell’Irpef (che rimangono applicabili per i rredditi prodotti in Italia).

Sono poi prevesti esenzioni dall’imposta sul valore degli immobili all’estero (c.d. IVIE), dall’imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero (c.d. IVAFE), dagli obblighi relativi al monitoraggio fiscale e dalle imposte di successione e donazione sui beni collocati all’estero.

Per ottenere tale regime agevolato è necessario trasferire la propria residenza in Italia in modo stabile (ad esempio comprandovi casa) ed esercitare l’apposita opzione.

La durata dell’opzione è di 15 anni, ma può essere revocata anticipatamente tornado a corrispondere le imposte in misura ordinaria.

Gli effetti dell’agevolazione possono essere estesi anche ai familiari (coniuge, figli, genitori, generi e nuore, suoceri, fratelli e sorelle) i quali dovranno versare una minore imposta in misura fissa di soli 25.000,00 euro.

Il regime agevolato cessa

  • automaticamente, dopo 15 anni
  • in caso di revoca dell’opzione
  • in caso di mancato od insufficiente pagamento dell’imposta sostitutiva.
Share This