BONUS VERDE, BONUS MOBILI, ECOBONUS, BONUS RISTRUTTURAZIONI E ECO-PRESTITO

La legge di bilancio 2018 ha introdotto o prorogato alcune agevolazioni fiscali.

BONUS VERDE

Il bonus verde è una detrazione IRPEF per le spese sostenute per interventi:

  • di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • di realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

La detrazione sarà valida per le spese sostenute nel 2018 nella misura del 36% della spesa sostenuta e dovrà essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Tra le spese detraibili sono comprese quelle di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Lo sconto compete fino ad un tetto massimo di spesa di 5.000 euro per unità immobiliare.

Nel caso in cui gli interventi siano eseguiti sulle parti comuni degli edifici condominiali, il limite di spesa sarà di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo.

Ai fini della fruizione del bonus, i pagamenti dovranno avvenire con strumenti idonei a garantirne la tracciabilità.

BONUS MOBILI

La Manovra, inoltre, proroga per tutto il 2018 il bonus mobili, ossia la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati all’arredo degli immobili ristrutturati.

Per gli acquisti che si effettueranno nel 2018, la legge di Bilancio 2018 circoscrive l’agevolazione solo agli interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati nel 2017.

In pratica, quindi, nel 2018, l’agevolazione potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2017.

La detrazione dovrà essere calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro.

Per gli interventi di ristrutturazione iniziati nel 2017 (anche se proseguiranno nel 2018), l’importo massimo di 10.000 euro dovrà essere considerato al netto delle spese sostenute nello stesso anno e per le quali si è fruito della detrazione.

BONUS RISTRUTTURAZIONI

Nuova conferma anche per la detrazione IRPEF potenziata per interventi di ristrutturazione edilizia.

La legge di Bilancio 2018 infatti estende fino al 31 dicembre 2018 la misura maggiorata della detrazione al 50%, su un ammontare di spesa non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare.

ECOBONUS

Diverse le novità previste dalla legge di Bilancio 2018 per l’ecobonus.

La Manovra mantiene in vita fino al 31 dicembre 2018 la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica delle singole unità immobiliari. Per i condomini, come previsto dalla legge di Bilancio 2017, il termine è fissato al 31 dicembre 2021.

La legge di Bilancio riduce dal 65 al 50% anche la misura della detrazione per le spese, sostenute dal 1° gennaio 2018, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione.

Lo sconto sarà pari al 50% (anziché 65%, come per il 2017) anche per le spese sostenute nell’anno 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili. Per tali interventi la detrazione massima riconosciuta sarà pari a 30.000 euro.

Ulteriore novità è l’estensione della cedibilità dell’ecobonus relativo agli interventi su singole unità immobiliari.

La cessione del corrispondente credito potrà essere effettuata a tutti i soggetti che hanno eseguito gli interventi ovvero ad altri soggetti privati, con possibilità per i soggetti che rientrano nella no tax area di trasferire il credito anche alle banche, istituti di credito e intermediari finanziari (i cessionari a loro volta potranno cedere, in tutto o in parte, il credito d’imposta acquisito). La cessione in ogni modo non potrà essere effettuata in favore delle amministrazioni pubbliche.

ECO-PRESTITO

La legge di Bilancio 2018 prevede, inoltre, l’istituzione, nell’ambito del Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica di cui all’articolo 15 del D.Lgs. n.102/2014, di una sezione specificatamente dedicata al rilascio di garanzie su finanziamenti concessi da istituti di credito per la riqualificazione energetica degli immobili e degli edifici.

Share This